Psicologia del colore

19 Febbraio 2019


Il colore è un mezzo che consente di esercitare un influsso diretto sull’anima. Il colore è il tasto, l’occhio il martelletto, l’anima è il pianoforte dalle molte corde.

Vassily Kandinsky
(da Dello spirituale nell’arte, in Tutti gli scritti, a cura di P. Sers, Feltrinelli, 1989)

Psicologia e esperienza quotidiana testimoniano entrambe il fatto che il colore influenzi lo stato d’animo e i sentimenti.
I motivi per cui una persona preferisca un colore o ne eviti un altro, possono essere riportati ai ricordi di un’infanzia felice o ad una brutta esperienza o ai tradizionali significati simbolici legati proprio a quel colore. O magari a tutti questi elementi insieme.

Il colore è una sensazione che viene avvertita dal cervello e ha conseguenze sia fisiche che psicologiche. Pensiamo, ad esempio, all’effetto diverso che hanno sulla nostra psiche una bella mattinata di sole o una giornata di pioggia.

Tuttavia, la maggior parte delle reazioni al colore sono per lo più oggettive.

In linea di massima, i colori caldi (giallo, arancione e rosso) sono aggressivi, irrequieti, stimolanti e positivi, mentre quelli freddi (viola, blu e verdi) sono negativi, scostanti e riservati, ma esprimono anche maggiore serenità. Occorre fare però attenzione alle generalizzazioni, poiché i colori vivaci non implicano necessariamente vivacità emotiva. Essi ricevono il loro contenuto emotivo tramite le relazioni in cui essi vengono rappresentati.

Ad esempio, un colore verde accostato al giallo può significare paura, mentre può avere carattere distensivo e tranquillo se posto vicino ad un blu pallido.

Altri esempi, invece, illustrano bene l’influenza che i colori hanno sulla psiche umana: è stato sperimentato su un gruppo di operai che dovevano trasportare delle casse nere, che agli stessi parvero più leggere dopo che furono ridipinte di verde. Oppure sapevate che alcune sfumature di giallo possono produrre nausea e sono pertanto evitate nella costruzione degli interni degli aerei? Ancora, negli ospedali, le pareti azzurre delle stanze dove si trovano persone sottoposte a tensioni emotive hanno un effetto calmante!

Ho trovato in rete questo bellissimo video che mostra, attraverso scene di film piuttosto famosi, il significato che c’è dietro a ciascuna scelta cromatica. Niente è un caso, neppure a Hollywood!


COLOR PSYCHOLOGY from LillySeara on Vimeo.

Credits: Lidia Mtz-Seara